Consigli per un corretto utilizzo della casella PEC

L’utilizzo della Posta Elettronica Certificata in Italia si sta diffondendo sempre di più, grazie a questo sistema i titolari di una casella PEC potranno inviare e ricevere le comunicazioni che hanno valore legale e che certificano la data e l’orario dell’invio e della consegna.

Per maggiori informazioni puoi consultare questa pagina: Che cos’è la PEC e come funziona

Non è più comodo mandare una semplice mail dal proprio Computer o dal proprio dispositivo Mobile piuttosto che recarsi in posta a fare le code per spedire una Raccomandata A/R che ha le stesse caratteristiche della PEC?

Non solo quindi la Posta Certificata è utile per le aziende e per le Pubbliche Amministrazioni per cui è obbligatoria, ma anche i privati possono trarne numerosi benefici, scopri a chi si rivolge e quando si usa la PEC.

 

Consigli per un corretto utilizzo della casella PEC

 

In questo articolo il Team di SoluzioniPEC ha deciso di fornire una serie di regole per l’utilizzo corretto della propria casella di Posta Elettronica Certificata che rappresentano una linea guida da rispettare per il corretto funzionamento dell’indirizzo PEC:

  1. Spazio casella PEC: verifica che nella propria casella PEC ci sia lo spazio sufficiente per poter inviare e ricevere le comunicazioni correttamente, in pratica la casella PEC non deve essere piena.
  2. Dimensione massima messaggio: invia un messaggio PEC dalle dimensioni massime di 100MB complessivi (inclusi gli allegati).
  3. Comunicazione da PEC a Posta Ordinaria: è possibile inviare le mails da una casella PEC ad una casella di Posta Ordinaria ma il mittente non riceverà il messaggio di avvenuta consegna, inoltre il destinatario potrà rispondere alla casella PEC solamente se è stata configurata in maniera tale da ricevere messaggi di Posta ordinaria.
  4. Certificazione di invio e di consegna: per essere sicuro di aver inviato la comunicazione via PEC accertati di aver ricevuto l’avviso di avvenuta consegna.
  5. Non archiviare PEC su PC: la conservazione delle comunicazioni non deve essere archiviata nel proprio pc, inoltre se i documenti vengono stampati non hanno valore legale.
  6. Conservazione ricevuta di invio e di consegna: è importante conservare la Ricevuta completa formata da questi files: postacert.eml (contiene il messaggio originale con eventuali allegati) ed il file daticert.xml (mostra tutte le informazioni relative all’invio come il mittente, il destinatario, l’oggetto, la data e l’ora dell’invio e molto altro).
  7. Archivio di Sicurezza: abilita dal pannello di gestione PEC l’archivio di sicurezza che consente di salvare una copia dei messaggi all’interno di un archivio accessibile anche da Webmail, in questo modo potrai conservare le comunicazioni che sono state cancellate dalla casella PEC (disponibile dalla soluzione PRO).
  8. Notifica Mail: attiva dal pannello di gestione l’opzione Notifica Mail dove è possibile scegliere un indirizzo di posta ordinaria sulla quale ricevere una notifica via e-mail dal sistema ogni volta che viene ricevuto un messaggio di Posta certificata (incluso in tutte le soluzioni PEC).
  9. Report SMS: attiva dal pannello di gestione l’opzione Report SMS che controlla ogni giorno se sono presenti dei messaggi certificati che non sono ancora stati letti nelle ultime 24 ore dall’utente, se presenti, invia una notifica tramite SMS al numero indicato all’interno dell’area clienti (disponibile dalla soluzione PRO).
  10. PEC associata all’azienda: non è possibile indicare un indirizzo PEC differente da quello della società al registro, altrimenti c’è il rischio che INI-PEC possa cancellarlo.
  11. Comunicazione delle variazioni PEC: è necessario comunicare ogni variazione alla Camera di Commercio, quindi se ad esempio cambi il nome del tuo indirizzo PEC lo devi comunicare immediatamente a chi di dovere.
  12. Fatture Elettroniche: abilita l’opzione Leggi le Fatture dal pannello di gestione PEC per poter ricevere, consultare, aprire ed archiviare le fatture elettroniche, ricordiamo che la Fatturazione Elettronica è obbligatoria in Italia dal 1 Gennaio 2019; per maggiori informazioni consulta questa pagina: Leggi le Fatture Elettroniche via PEC.
  13. Sottoscrizione documenti con Firma Digitale: siccome la PEC non ha valore di sottoscrizione dei documenti è necessario firmare digitalmente ogni dichiarazione presentata via PEC alla Pubblica Amministrazione; in pratica la Firma Digitale identifica il soggetto.
  14. In sede di giudizio: per dimostrare l’invio o la ricezione di un documento tramite Posta Elettronica Certificata è necessario allegare i seguenti documenti:
  • Stampa dell’atto notificato in .pdf con firma digitale se si tratta di un allegato
  • Ricevute di accettazione e di consegna completa della PEC
  • Certificato di firma digitale del notificante
  • Certificato di firma del gestore PEC

Come acquistare la casella di Posta Elettronica Certifica (PEC)

 

Consigli per un corretto utilizzo della casella PEC

Consigli per un corretto utilizzo della casella PEC – Acquistare la casella PEC è davvero semplice, puoi attivare la Posta Elettronica Certificata in pochi passaggi andando sul sito, scegliendo la casella PEC più adatta alle tue esigenze, compilando il modulo per registrarti e fornendo i tuoi documenti.

A proposito, abbiamo creato una guida che ti seguirà passo per passo all’acquisto della casella PEC, puoi consultarla visualizzando questa pagina: Come attivare la casella PEC.

Perché dovresti attivare la tua casella di Posta Elettronica Certificata su SoluzioniPEC

 

Di seguito le caratteristiche principali che ti convinceranno a scegliere SoluzioniPEC come gestore di Posta Elettronica Certificata:

  • Attivazione casella PEC Standard in 30 minuti
  • Assistenza inclusa ed immediata
  • Portale di assistenza dedicato al cliente
  • Prezzi concorrenziali, a partire da 10 euro
  • Siamo esenti da Iva
  • Infrastrutture solide e sicure
  • Antivirus ed Antispam inclusi
  • Servizio Leggi le Fatture incluso

Che cosa stai aspettando?

Attiva subito la casella PEC che verrà immediatamente attivata dal momento in cui pagherai la fattura e ci fornirai i documenti richiesti.

Categorie

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.